ACME 1:18 1970 Plymouth Am Barracuda Henri Chemin 42 Diecast A1806102 Trans nbkfpi2473-Altri modellini statici di veicoli


Auto Art / Gateway Auto Art / Gateway AA77457 NISSAN JUKE R 2.0 2016 rosso 1:18
VMB 1972 MV Agusta 750S 1:6 rosso / bianca / blu

I ricercatori della Fondazione Veronesi
2019

HERDA 999 Speed Record 1964 elettricità linea Streamliner 1:43 dwindle 007

Akihiro Maeda

ABC BRIANZA BRK 43.152 GUZZI Nibbio 2 Record Car Monza 1959 Stanguellini 1.43

La ricerca in numeri

Giubileo pacchetto 66 anni VW t1 Bully 1:64 + 1:18 Schuco NUOVO & OVP 28401 Le borse di studio che sosteniamo

Newsletter

R. Seaman Mercedes-Benz W154 16 Allemagne GP formule 1 1938 1:18 CMC Iscriviti alla Newsletter

I tool della salute

1/18 Nissan Skyline R34 Nismo Z Tune Omori clubman umbau modified te37 wheels

AREA DOWNLOAD

Schuco SCHUCO450007900 - MERCEDES-BENZ HYMERMOBIL 581 BS 1/18
Russian Car CCCP USSR NOVOEXPORT LADA VAZ 2101 a9 verde MINT BOXED RARE RARO
MG MODEL 512S18 - Ferrari 512 spyder Nurburgring 1970 N 55 Surtees - Vaccarella

Da non perdere

EVRAT EVR209f - Bugatti T55 Super Sport cabriolet Vanvooren Rondoni 1932 1/43
Char AMX LECLERC GIAT azur MASTER FIGHTER 1:48 TANK Diabete di tipo 1: un farmaco «ritarda» l'arrivo della malattia

Diabete di tipo 1: un farmaco «ritarda» l'arrivo della malattia

AUTOART 75807 - Maserati Quattroporte GTS - 2015 nero 1/18

Un anticorpo monoclonale, il teplizumab, potrebbe ridurre la distruzione delle cellule beta del pancreas nei pazienti ad alto rischio (chi ha già un parente malato)

12-06-2019
Aston Martin db3/7 1955 KIT weissmetall piccole serie 1/43 «Tumorial», la serie di video che spiega il cancro ai ragazzi

«Tumorial», la serie di video che spiega il cancro ai ragazzi

Da oggi disponibili in rete i video realizzati dagli adolescenti in cura (o curati) all'Istituto Nazionale dei Tumori di Milano per rispondere ai dubbi dei coetanei che si ammalano di cancro

10-06-2019
1939 Mercedes-Benz W165 Rudolf Caracciola 24 Tripoli Gran Premio Cmc M-074 1:18

L’ingiustificata euforia di una partita inutile spinge Ancelotti a sbagliare formazione. Creativo nei fuochi d’artificio, l’allenatore chiede più che al Napoli a se stesso troppi favori. Il primo, dimentica la squalifica di Allan e Koulibaly, due colossi in fare difensiva. Secondo, offre un imbarco da ultimo minuto a Verdi, che arriva come un figurante di ultima fila proprio a Bologna, dove aveva lasciato discreti ricordi. Terzo, rimette in vetrina Insigne, ogni riferimento al mercato non è casuale. Ancelotti è uomo di coraggio, e ora ne trova ancora di più. Con consapevole imprudenza lascia fuori Callejon, un vigile inflessibile della fascia destra, per far posto ad un sempre più scolorito Verdi. Non lo trova invece Mertens, tra i migliori per prontezza e ubiquità tattica contro l’Inter. I vizi strutturali sono mascherati nei primi 25 minuti dal Napoli ben disposto in fase attiva. Crea molto, tira spesso, sbaglia troppo. Insigne insiste con il suo interno destro, tentativi deboli e fuori porta. Il Bologna concede campo, ma ha gli uomini giusti per recuperarlo presto. Pulgar e Dzemail spingono e marcano. Sono i due mediani del 4-2-3-1. Soriano e l’inossidabile Palacio si uniscono al coro per lanciare Santander, bravo in fase difensiva e audace nelle ripartenze, puntuale per il primo gol di testa. Il Napoli aveva più volte rischiato sulle palle alte con difesa mai piazzata e senza Koulibaly. Inevitabile il raddoppio di Dzemaili con un tiro perentorio a palla scoperta, perché il Napoli si sfilaccia ad ogni assolto del Bologna. Ancelotti si pente della sua incauta generosità con Verdi e Insigne. Sono i primi che elimina. Perché impalpabili in avanti e assenti in fase difensiva. Verdi non è Callejon, come Insigne non vale l’ultimo Mertens. Di più: Luperto non è Koulibaly, Albiol perde nel gioco alto, Zielinski non è Allan, Younes si incarta con la palla finché non trova a chi darla, solo Fabian Ruiz dà qualche lampo di genio, per emergere nella ripresa, prova ad essere l’anima di una più equilibrata. Callejon attiva il suo settore, sull’altro versante Ghoulam si candida per una grande stagione, non è un caso che segni lui il primo gol. Milik apre spesso a destra per lasciare spazio a Mertens, e non è un caso che assegni lui il secondo, ispirato da Younes che per una volta sa a chi dare la palla, l’esclusione di Dzemali slega Zielinski che coglie il 27esimo palo. Se i numeri contano, la classifica chiude con 79 punti, 12 meno dell’anno scorso e qualche bocciato. Un nome: Verdi. Ma Insigne e Milik sono a malapena rimandati.

Horch 855 Roadster 1938 Ermanno & ROSSI modello auto fatto a mano 1 43
Condividi:
    ABC Brianza 317 - ALFA ROMEO 1750 SS CH.03012901 - 1929 1/43  
    MG MODEL GTO43015 - Ferrari 250/330 GTO ch 3673 SA 120 Targa Florio 1/43

    News dalla Fondazione

    LANCIA d20 635 Retirosso Mille Miglia 1953 Taruffi Gobbetti Limited 60 PCS 1:18
    1/43 KIT bianca metal Esprit43 Ferrari 250 GTO Low Roof 4491GT no amr
    AMALGAM F1 1:12 NoseCone Nose Cone Ferrari 2003 Schumacher 1/12 10-06-2019

    Aperto il bando per i finanziamenti alla ricerca 2020

    Williams Martini Racing FW38 Valtteri Bottas F1 2016 1:18 Model MINICHAMPS
    BBR - 1/18 - ALFA-ROMEO 2500 SS Freccia d'Oro 1949-BBRC 1812CV
    Transporter Set Fiat Iveco S.Marino GP 1982 + 126 C2 27 Limited 50 pcs 1:43 28-05-2019

    «Dona le tue rughe»: la campagna a sostegno delle donne col cancro

    MERCEDES L 319, giallo, alaggio, 1:18, Premium CLASSIXXS 28-05-2019

    Fondazione Umberto Veronesi al Festival della fantascienza